Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”.
English (UK)Italian (IT)

Salame di Castagne del Piemonte

Ecco il salame di castagne del Piemonte

Questa specialità, tipica del Piemonte, è formata da una sottile sfoglia di pasta farcita con castagne aromatizzate alla vaniglia. Per il tocco finale, ogni fetta viene servita con la panna montata.
Le castagne sono le caramelle messe a disposizione dalla natura: così dolci che una tira l’altra. Possono essere mangiate semplicemente come caldarroste (magari accompagnate dal vino novello), trasformate nel Mont Blanc, usate per preparare i marron glacé oppure – sotto forma di farina – per realizzare il castagnaccio. Se i modi golosi per consumarle non fossero abbastanza, oggi vi facciamo venire una nuova voglia, il salame di castagne, un dolce tipico piemontese.

Per farvi venire l’acquolina…
Il titolo della ricetta fa pensare a una variante del classico salame al cioccolato, quello amato da tutti con i biscotti sbriciolati (provate anche il nostro salame al cioccolato senza uova, in cui le castagne cotte nel latte arricchiscono l’impasto di crema di nocciole e cioccolato). In realtà il salame di castagne è un dolce più simile allo strudel di mele: un sottile strato di semplice pasta avvolge un ripieno dolcissimo, che in questo caso è fatto con castagne bollite con della vaniglia.

La ricetta del salame di castagne del Piemonte

Per preparare la ricetta tradizionale create su un piano la classica fontana con 150 g di farina. Sciogliete 5 g di lievito di birra in mezzo bicchiere d’acqua e versatelo al centro della farina insieme a un cucchiaio di zucchero. Iniziate ad impastare e continuate ad aggiungere acqua a poco a poco fino ad ottenere un composto morbido e liscio. Formate un panetto, mettetelo in una ciotola, coprite con un canovaccio pulito e fate riposare per 2 ore. Nel frattempo armatevi di pazienza e sbucciate 500 g di castagne fresche. Per eliminare l’odiosa pellicina aiutatevi sbollentandole pochi minuti dopo aver eliminato la buccia esterna. Dopo che tutte le castagne sono state mondate, cuocetele in acqua aromatizzata con un baccello di vaniglia finché non saranno morbide, ma ancora intere (ci vorranno circa 30 minuti). Una volta pronte, scolatele e fatele raffreddare. Prendete la pasta e stendetela con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia sottile, da farcire con le castagne (ricordatevi di eliminare il baccello di vaniglia) e un cucchiaio di zucchero. Arrotolate la sfoglia e dategli la forma di un salame. Sigillate le estremità, spennellate con circa 20 g di burro fuso e spolverizzate con un altro cucchiaio di zucchero. Cuocete a 180 gradi per circa 60 minuti e servite con panna montata.

Fonte:www.lacucinaitaliana.it